Io non sono sempre delle mie opinioni. G. Prezzolini

domenica 10 giugno 2018

Vicenza, il mio voto utile (si fa per dire)

Oggi nella mia città si vota. Vicenza non è affatto a una svolta: le svolte qui non sono contemplate. Tutto si trasforma secondo continuità: il Gattopardo è più vicentino che siciliano. Perciò andrò a fare il mio dovere di coscienzioso cittadino tutt'altro che con l'animo candido e l'aspettazione fregnona di chi barra la fine di un'era e l'inizio di un'altra. Ma va: la sacrestianerìa dominerà sempre. Autentico prototipo berico: il chierichetto che sparla dietro il prete. Ite missa est.
Voterò secondo la logica del voto utile. Utile a me. Non è forse vero che l'elettore decide in base al combinato di sensibilità, interessi ed idee? La campagna elettorale, scialba, fiacca, insulsa, con punte di inutilità e vuoto spinto (lo scheletro dell'eterno fascismo: ma basta, diobuono!) mi ha entusiasmato zero. I due sfidanti principali, Rucco di centrodestra e Dalla Rosa di centrosinistra, sono troppo vicentini per il sottoscritto: colori tenui, toni medi, sfumature di grigio, non un guizzo nè un colpo d'ala, bravini e compìti. Non mi vanno a sangue. Chiunque vinca dei due amministrerà più o meno bene o più o meno male, ma sempre moderatamente.
Mi interessa punto chi governerà, dunque, perchè la pappa sarà quella. Da giornalista preferisco scegliere chi farà opposizione, esattamente come la farò io dal mio lato della barricata, che non è politico ma di osservazione e intervento critico, non schierato a priori (e non per i sacri princìpi della libera stampa eccetera eccetera, ma perchè non ce la faccio, a non vedere l'altra faccia della medaglia qualunque sia la medaglia). Quindi a me conviene che in consiglio sieda un mastino, qualcuno che faccia pelo e contropelo, magari anche esagerando per zelo, ma senza cedere di un millimetro al compito di stare fiato sul collo all'amministrazione, per usare una bella espressione del vecchio grillismo. Conosco dai tempi (bui) di Hullweck chi risponde al ritratto: Franca Equizi, una rompicoglioni doc. Voterò lei. Anche non condividendo tutto quel che ha sostenuto.  
Poi, visto che è possibile il voto disgiunto, scriverò il nome di un candidato consigliere di un'altra lista. Ma sarà una preferenza per amicizia, un dono ad un amico di lunga data, stop. Se proprio dovessi dirlo, direi che per il resto è nel centrosinistra che potrei contare su fior di consiglieri d'opposizione (in questi dieci anni, a parte qualche eccezione ogni tanto, avete visto un centrodestra capace di opporsi all'anestetico Variati?).
Tutto ciò posto che è già uno sforzo, per il mio credo, contravvenire all'idiosincrasia per il truffone della democrazia "rappresentativa", a maggior ragione in questo mortificante periodo della mia vita che tende alla nigredo. Ma almeno sul locale essa è un po' meno falsa: hai direttamente sotto gli occhi, anzi sotto casa, cosa combinano lorsignori. E puoi andare sotto alla loro, se occorre. 

2 commenti:

  1. Tranquillo, dopo nigredo c'è albedo e rubedo...sempre vanti

    RispondiElimina
  2. Salve a tutti,
    Hai bisogno di un prestito per i bisogni della tua famiglia, aumenta la tua attività o il tuo business da 3.000 a 500.000 € o il 2% a un tasso di interesse del 2%. Email di contatto: tortoragiuseppe54@gmail.com o +33756857346 su WhatsApp per ulteriori informazioni

    RispondiElimina